Autore Topic: Bob Geldof frega il tappeto a casa di Lucio Battisti. Ovvero: somiglianze.  (Letto 1025 volte)

Ulisse

  • Visitatore
L'arrangiamento... l'atmosfera dark e ipnotica... le chitarre e i bassi che si rincorrono e rimbalzano come a rispondersi: insomma, il tappeto musicale su cui incede la (anch'essa simile) melodia principale di "The beat of the night" (1986) di Bob Geldof...



...strizza l'occhio, anzi tutti e due gli occhi, a "Un uomo che ti ama" (1976) di Lucio Battisti...



Magari č il comune denominatore di un genere musicale... fatto sta che i furti di tappeti nelle case avvengono durante "Il ritmo della notte"... per l'appunto!
« Ultima modifica: 12 Dicembre 2020, 13:03:44 da Ulisse »



Offline Carlo

  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 3281
  • > BRINDISI <
    • Mostra profilo
    • www.plagimusicali.net
    • E-mail
Vorrei ricordare che "Un uomo che ti ama" come altri pezzi di Mogol-Battisti sono stati scritti per "Bruno Lauzi"

1976 Bruno Lauzi - Un uomo che ti ama

rael

  • Visitatore
L'intro quasi "rap" mi ricorda anche Lay your hands on me di Peter Gabriel (1982)