Autore Topic: Quando volevamo fare gli americani...  (Letto 3704 volte)

Offline Amministratore

  • Responsabile Forum
  • Amministratore
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1623
    • Mostra profilo
    • http://www.plagimusicali.net
Quando volevamo fare gli americani...
« il: 27 Giugno 2007, 16:45:59 »
E interessante come gli italiani hanno subìto l’influenza anglo americana nel campo musicale.
Costellazione della storia della musica pop italiana:

  • Alexia, l’italianissima Alessia Aquilani: 1995 con "me and you", 1996 con "summer is crazy", 1997 "uh la la la" e dopo nel 2000 con "ti amo ti amo", 2002 con "dimmi come" e 2003 con "Per dire di no"
  • Raf, all'anagrafe Raffaele Riefoli: nel 1983 incide il suo primo singolo "Self Control", prosegue in inglese nel 1984 con "Change your mind" e poi si converte al pop italiano quando, nel 1987 scrive per il Morandi-Ruggeri-Tozzi "Si puo' dare di più
.
« Ultima modifica: 16 Dicembre 2009, 15:37:26 da Amministratore »


Marco - plagimusicali.net


Offline Femmena

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 9
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Quando volevamo fare gli americani...
« Risposta #1 il: 10 Luglio 2007, 18:51:25 »
Anche Spagna, mi ricordo, cominciò cantando in inglese (era meglio che la finisse lì a mio modo di vedere eheheheh).
Anche Elisa che secondo me è bravissima ed ha una voce e un'interpretazione da urlo, ha cominciato così e poi ha continuato anche, saltando con vera maestria indifferentemente da una lingua all'altra.
Ce ne saranno di sicuro molti altri...
 


Offline Therev

  • Utente junior
  • **
  • Post: 51
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Quando volevamo fare gli americani...
« Risposta #2 il: 03 Agosto 2007, 17:47:59 »
gli "americani" ci sono ancora e fanno successo all' estero xchè in italia purtroppo non vengono minimanente sentiti, trattasi di:Lacuna Coil (milano),Labyrinth (genova),Exilia (milano),
e molti altri
 

Offline c_d_m

  • UTENTE STORICO
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1985
  • A TRUE LEGEND NEVER DIES
    • Mostra profilo
    • http://www.plagimusicali.net/
    • E-mail
Quando volevamo fare gli americani...
« Risposta #3 il: 27 Settembre 2007, 14:12:38 »
Nemo profeta in patria.
Carpe diem quam minimum credula postero

c_d_m

Offline Carlo

  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 4052
  • > BRINDISI <
    • Mostra profilo
    • www.plagimusicali.net
    • E-mail

Offline c_d_m

  • UTENTE STORICO
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1985
  • A TRUE LEGEND NEVER DIES
    • Mostra profilo
    • http://www.plagimusicali.net/
    • E-mail
Quando volevamo fare gli americani...
« Risposta #5 il: 15 Luglio 2008, 17:33:18 »
Così scendiamo un pò sotto la media,ma avevamo pure una certa Ivana Spagna con "Call me".
Sempre senza pretese,una giovanissima Sabrina Salerno con una vecchissima "Boys".[xx(]
Carpe diem quam minimum credula postero

c_d_m

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Quando volevamo fare gli americani...
« Risposta #6 il: 15 Luglio 2008, 17:48:52 »
Quando era agli inizi, anche Jovanotti cantava spesso in inglese.
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"

Offline c_d_m

  • UTENTE STORICO
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1985
  • A TRUE LEGEND NEVER DIES
    • Mostra profilo
    • http://www.plagimusicali.net/
    • E-mail
Quando volevamo fare gli americani...
« Risposta #7 il: 15 Luglio 2008, 18:28:51 »
Esatto...!!
Un esordio scoppiettante e un pò al cazzeggio con "Gimme five",per poi divenire un vero e proprio sciamano,con tanto di un prestigioso nuovo riconoscimento quale il "Premio Mogol"[:I]
Carpe diem quam minimum credula postero

c_d_m

Offline Alyna

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 12
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Quando volevamo fare gli americani...
« Risposta #8 il: 12 Novembre 2009, 16:46:18 »
un artista che amo molto, e che anche lei si permette qualche branetto in lingua straniera è L'aura...

ha una voce davvero bellissima e c'è una canzone che mi fa dannare perchè va talmente in alto di tono in un certo momento, che non riesco proprio a cantarla[;)]

se volete ascoltarla.. sembra triste ma secondo me ha un significato molto ottimista nascosto



ciusss