NONSOLOPLAGI > Musica!

Italia si ! Italia no ! la terra dei ... talenti

<< < (5/6) > >>

Carlo:


Christian "Dion" DiMucci nasce a New York City il 18 luglio del 1939. Nel 1957,Si dice che un giovanissimo Dion DiMucci, insoddisfatto dai coristi reclutati dal produttore dell'epoca, abbia affermato di poter trovare voci migliori nel cortile di casa propria. Sfidato a farlo, il nostro si reca a spron battuto in Belmont Avenue, una delle arterie principali di quel Bronx che gli aveva dato i natali, raduna tre amici di vecchia data e battezza la combriccola Dion & The Belmonts,nasce così, uno tra i gruppi più leggendari nell'epopea del doo-wop.
I Belmonts scompaiono in pratica all'inizio degli anni '60, verranno sempre ricordati come un corollario della carriera solista del DiMucci. Nei '70, ripulito dalle vicende di alcool e droghe,Dion predica folk dolcissimo, spartano e populista, salvo poi tornare a interpretare il ruolo di catecumeno del rock'n'roll dal 1975 in poi. Gli anni '80 vengono inaugurati da una tetralogia di dischi gospel, ma è il r'n'r sfacciato del comeback di fine decade ad magnetizzare le luci dei riflettori.

1958 Dion And The Belmonts - I Wonder Why

1958 Dion And The Belmonts - I Can't Go On (Rosalie)

1959 Dion And The Belmonts - Teenager in love

1959 Dion & The Belmonts - Every little Thing I Do

1960 Dion and the Belmonts - Where Or When

1961 Dion and the Belmonts -Take Good Care Of My Baby Cover

1961 Dion And The Belmonts - Runaround Sue

1961 Dion And The Belmonts - Save the Last Dance for Me Cover

1962 Dion And The Belmonts - Shout Cover

1962 Dion And The Belmonts - That's My Desire

1962 Dion And The Belmonts - Wanderer

1962 Dion And The Belmonts - Lovers Who Wander

1962 Dion And The Belmonts - Tonight, Tonight

1963 Dion And The Belmonts - Donna The Prima Donna

1963 Dion And The Belmonts - Love Came To Me

1963 Dion And The Belmonts - Ruby Baby

1969 Dion Di Mucci - I Can't Help But Wonder Where I'm Bound Cover

1972 Dion Di Mucci - The Seventh Son Cover

1997 Dion Di Mucci - The Road I'm On Gloria



Carlo:


Qualcosa di più recente

Silvia Cortella, in arte Emma Re, cantante Italiana nota per aver aperto le Olimpiadi di Pechino, anche se qui la cantante non è un'oriunda,si tratta comunque di una cantante Italiana,che nonostante sia poco conosciuta in Italia,nella grande Cina è una diva.
Per chi ha seguito The Legend Of Bruce Lee su Rai 4,ricorderà la bella sigla iniziale cantata appunto da Emma Re.

2008 Emma Re - Battle Call (The Legend Of Bruce Lee)

2008 Emma Re - My Name is Bruce Lee


Lady Gaga,all'anagrafe Stefania Gabriella Germanotta,è nata a New York ma proviene da una di quelle tante famiglie di emigranti italiani approdate nella Grande Mela.
Staccatasi dalla famiglia, appena maggiorenne, si trasferisce a Manhattan e, per guadagnare, lavora come cameriera e spogliarellista in alcuni locali. Viene scoperta dal discografo Vincent Herbert, inizialmente scrivendo solo testi,anche per Britney Spears. Nel 2007 porta in giro lo spettacolo “The Ultimate Pop Burlesque Rock Show con l'amica Lady Starlight , che presenta anche al Lollapalooza ove crea scandalo per le sexy provocation.


2008 Lady Gaga - Just Dance

2008 Lady Gaga - Poker Face

2008 Lady GaGa - Christmas Tree

2009 Lady Gaga - Paparazzi  
 
2009 Lady Gaga - Eh, Eh (Nothing Else I Can Say)

Carlo:


Giovanni Giorgio Moroder nato 1940 a Hansjorg è un produttore discografico e compositore italiano.
Totalmente autodidatta, privo di formazione di partitura musicale.Inizia l'attività come cantante di musica leggera nel 1968, incidendo vari 45 giri con i nomi d'arte Giorgio e George,partecipa inoltre al Cantagiro 1970 con Luky Luky.Nel 1977 ebbe un primo notevole successo per la collaborazione con le Munich Machine per il brano "Get on the Funk Train", ballatissimo nelle discoteche di quegli anni.Diversi sono anche i successi ottenuti come cantante: "From Here to Eternity" del 1977, firmata semplicemente come "Giorgio", e "The Chase", dell'anno seguente, tratto dalla colonna sonora del film Fuga di mezzanotte.Nel 1978 vinse l'Oscar per la migliore canzone con "Last Dance", composta per il film Thank God, It's Friday con Donna Summer.Moroder ha composto la musica per le Olimpiadi di Los Angeles nel 1984 e per i Giochi di Seul nel 1988, oltre alla canzone To Be Number One per il campionato mondiale di calcio di Italia '90 (in italiano Un'estate italiana),
lavorò anche alle musiche di film come Flashdance, American Gigolò, Top Gun e Scarface,La storia infinita,Top Gun (la canzone Take My Breath Away),La storia infinita 2.


1968 Giorgio Moroder - Mah Na Mah Na (Piero Umiliani)
1973 Giorgio Moroder - Lonely Lovers Symphony
1976 Giorgio Moroder - I wanna funk with you tonight
1976 Giorgio Moroder - Knights in white satin
1977 Giorgio Moroder (Munich Machine) - Get on the Funk Train
1977 Giorgio Moroder -From Here to Eternity
1977 Giorgio Moroder - Utopia
1978 Giorgio Moroder - Baby Blue
1979 Giorgio Moroder - The Chase  (Theme from Midnight Express)
1979 Giorgio Moroder - E=Mc2
1983 Giorgio Moroder & Joe Esposito - Solitary Man
1982 Giorgio Moroder & David Bowie -  Cat People (Putting Out Fire) Theme from Cat People
1984 Giorgio Moroder - Reach out Olimpiadi Los Angeles 1984
1984 Giorgio Moroder And Phil Oakey - Together In Electric Dreams
1988 Giorgio Moroder - Hand in Hand Giochi di Seul nel 1988
1990 Giorgio Moroder Project - To Be Number One Mondiali di calcio Italia 90

Alcune sue canzoni fatte per altri

1983 Irene Cara -  Flashdance What a Feeling
1985 Limahl - The Neverending
1986 Berlin - Take My Breath Away

Carlo:


Nathalie Imbruglia,è la nipote di un emigrato italiano proveniente dalle Isole Lipari, in provincia di Messina.Natalie Imbruglia nacque a Sydney ma crebbe a Berkeley Yale,a cinque anni prende lezioni di danza jazz e, in seguito di tip tap e di balletto.
Il suo esordio è come testimonial pubblicitario di una gomma da masticare giapponese.
A 17 anni acquista una certa notorietà come interprete di una soap opera molto famosa in Australia: Neighbours (in cui appare anche Kylie Minogue).
Intanto ha iniziato a scrivere canzoni e si ostina, orgogliosa, a cercare una sua strada senza tornare in Australia che sarebbe stato ammettere il fallimento.
Le sue qualità sono però tali che viene notata dai discografici della Bmg Publishing.
Come provino le fanno cantare la canzone "Torn", che in seguito sarà il suo primo grande successo, e la sua interpretazione è talmente coinvolgente che le fanno sottoscrivere subito un contratto.


1997 Natalie Imbruglia - Torn   Brano originale del 1995 Ednaswap - Torn

1997 Natalie Imbruglia - Big mistake
 
1998 Natalie Imbruglia - Wishing I was there

2001 Natalie Imbruglia - That day

2002 Natalie Imbruglia - Beauty on the fire

2002 Natalie Imbruglia - Wrong impression

2005 Natalie Imbruglia - Counting down the days

2005 Natalie Imbruglia - Shiver

2007 Natalie Imbruglia - Glorious

2009 Natalie Imbruglia - Want

2009 Natalie Imbruglia - Apologise

Carlo:


Lou Monte cantante Italo Americano di origini Calabresi, nato a Manhattan,New York il 2 aprile 1917, chitarrista ed interprete di successi Italiani in dialetto Napoletano e Calabrese nonchè Americani. Nel 1953 incide il primo disco In italiano e inglese dal titolo Darktown strutter’s ball. Morto a Pompano Beach, Florida nel giugno del 1989. In Italia ottenne grande successo col brano umoristico Pepino, The Italian Mouse (Peppino’O Suricillo) cantato in coppia con Aurelio Fierro ad un festival di Napoli negli anni ‘60.

1954 Lou Monte - Darktown Strutters Ball (In dialetto Italiano)

1955 Lou Monte - Jingle Bell  (In dialetto Italiano)

1955 Lou Monte - Bella notte (In dialetto Italiano)

1956 Lou Monte - Nina, The Queen of the Teeners (In dialetto Italiano)

1958 Lou Monte - Skinny Lena (In dialetto Italiano)

1960 Lou Monte - Dominick The Italian Christmas Donkey (In dialetto Italiano)

1961 Lou Monte - Pepino the Italian Mouse (Peppino 'O Suricillo)

1961 Lou Monte - Sixteen Tons (In dialetto Italiano)

1963 Lou Monte - Who Stole My Provolone (Hootennany in dialetto Italiano)

1964 Lou Monte - Lazy Mary (Luna Mezzo Mare in dialetto)

1965 Lou Monte - Six O'Clock Supper (In dialetto Italiano)

1965 Lou Monte - Hello Dolly (In dialetto Italiano)

1976 Lou Monte - Paul Revere's Horse (In dialetto Italiano)

1977 Lou Monte - Nicolina (In dialetto Italiano)

Mi fermo qui,pur rari i pezzi di Lou Monte in rete su YouTube invece se ne trovano a bizzeffa.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa