Autore Topic: Lezioni di lingue - Romanesco  (Letto 4805 volte)

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Lezioni di lingue - Romanesco
« il: 27 Maggio 2007, 09:13:43 »
Frasi utili per il viandante e per il turista (da 610)

Sei così magro che ciai er piggiama co' na striscia sola - Sei piuttosto smilzo
Co' 'n occhio ce ggiochi a biliardo e co' quell'antro ce segni li punti - Sei strabico
Se tte pijo te gonfio come 'na zampogna: se ti prendo ti sfascio di botte
Che hai magnato, pane e vorpe? - Sei proprio furbo
Te pijo pe' le recchie e te scarto come 'na Golia - Ti accartoccio le orecchie
Te pijo pe' le recchie e t'arzo come la Coppa UEFA - Ti solleva da terra come niente

 


"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"


Offline Elice

  • Utente junior
  • **
  • Post: 83
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Lezioni di lingue - Romanesco
« Risposta #1 il: 28 Maggio 2007, 12:08:11 »
Grande idea!

Se posso dare un contributo consiglio di ascoltare questa:

La società dei magnaccioni – L’orchestra di Renzo Arbore (Napoli Punto e A Capo)

Gli abitanti del Sud Italia vedono Roma come un punto di arrivo prestigioso.

Roma mi ha “rubato”  (si fa per dire) un fidanzato. Diceva che nella mia città non avrebbe potuto fare carriera…

E come gli sembrava di abitare a Manhattan!

vaìa vaìa…

[:I]
Come due note che volano nel cielo

La musica è finita.


Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Lezioni di lingue - Romanesco
« Risposta #2 il: 28 Maggio 2007, 17:38:05 »
Ecco un bel passo di questa celebre canzone e la traduzione in inglese(maccheronico, of course)

Ce piaceno li polli      
L’abbacchio e le galline   
Perché nun cianno spine           
E nun so’ come i baccalà   

La società dei magnaccioni   
La società della gioventù   
(ecc.)            



We like so much the chikens
The spring lamb and the hens
Because they have no thorns
and they’re not like dried salt cods

That’s the society of the big eaters
That’s the society of the youth…
(and so on)
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"

Offline Elice

  • Utente junior
  • **
  • Post: 83
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Lezioni di lingue - Romanesco
« Risposta #3 il: 29 Maggio 2007, 12:16:27 »
Citazione:
Messaggio di kraus

Ecco un bel passo di questa celebre canzone e la traduzione in inglese(maccheronico, of course)

Ce piaceno li polli      
L’abbacchio e le galline   
Perché nun cianno spine           
E nun so’ come i baccalà   

La società dei magnaccioni   
La società della gioventù   
(ecc.)            



We like so much the chikens
The spring lamb and the hens
Because they have no thorns
and they’re not like dried salt cods

That’s the society of the big eaters
That’s the society of the youth…
(and so on)



Deformazione professionale? [:D]
Come due note che volano nel cielo

La musica è finita.

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Lezioni di lingue - Romanesco
« Risposta #4 il: 29 Maggio 2007, 12:27:22 »
Citazione:
Messaggio di Elice



Deformazione professionale? [:D]


No, follia congenita [:)] D'altra parte se ho l'istituto di salute mentale proprio piazzato davanti a casina ci sarà pure una ragione...

Quest'altra è, se possibile, anche peggio. E' una versione di "Roma capoccia" in un inglese quantomeno improbabile; notare la traduzione del titolo:


How much you’re lovely London
When it’s evening
When there’s the moon reflecting
In the big fountain
The little couples are goin’ away
How much you’re lovely London
When it’s raining

How much you’re lovely London
At the sunset,
and when the orange reddens
on the Thames
and all the windows
are many eyes
that seem to say:
“How much you’re lovely”

Today it seems to me
That time is stopping here,
I see the majesty of your Museum
I see your holiness in the Big Dome
And I am liver
And I am better
No, I don’t let you go,
London you big head
Of all the infamous world


"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"

Offline Elice

  • Utente junior
  • **
  • Post: 83
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Lezioni di lingue - Romanesco
« Risposta #5 il: 30 Maggio 2007, 20:21:06 »
Ma preferisco Roma Capoccia!

Londra è la città estera in cui mi sono sentita più sola.

Bellissima, niente da dire, ma non ci potrei stare... troppo cupa e "fredda". Sono decisamente troppo caliente come carattere per adattarmi a viverci.

[:I]
Come due note che volano nel cielo

La musica è finita.

Offline Elice

  • Utente junior
  • **
  • Post: 83
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Lezioni di lingue - Romanesco
« Risposta #6 il: 27 Giugno 2007, 20:10:35 »
Ho imparato molto anche dai Latte e i suoi Derivati (sto anche ai latticini [:D])

Alla fiera del Tufello.

Credo sia il titolo giusto.

[:o)]
Come due note che volano nel cielo

La musica è finita.

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Lezioni di lingue - Romanesco
« Risposta #7 il: 28 Giugno 2007, 14:36:55 »
Tra l'altro i due cantautori dei Latte e i suoi Derivati (Milk and its Derivates) sono proprio i conduttori di 610. Ecco altre frasette udite in questi giorni di repliche, con le improbabili traduzioni in inglese:

Te parcheggio 'na mano 'n faccia - I park a hand in your face
Se tte pijo te corco - If I take you I cork you
Sta 'n campana che tte gonfio - Stay in bell that I bag you


"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"

Offline Elice

  • Utente junior
  • **
  • Post: 83
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Lezioni di lingue - Romanesco
« Risposta #8 il: 01 Luglio 2007, 22:21:44 »
kraus ha scritto:

Tra l'altro i due cantautori dei Latte e i suoi Derivati (Milk and its Derivates) sono proprio i conduttori di 610. Ecco altre frasette udite in questi giorni di repliche, con le improbabili traduzioni in inglese:

Te parcheggio 'na mano 'n faccia - I park a hand in your face
Se tte pijo te corco - If I take you I cork you
Sta 'n campana che tte gonfio - Stay in bell that I bag you





Che ne pensi di Occhi di Luna, sempre dei Latte? Anche lì romanesco a iosa.

[:I]
Come due note che volano nel cielo

La musica è finita.

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Lezioni di lingue - Romanesco
« Risposta #9 il: 03 Luglio 2007, 19:27:47 »
Purtroppo non la conosco; ho trovato il testo, ma sentirlo cantato è un'altra cosa...
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"

Offline c_d_m

  • UTENTE STORICO
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1985
  • A TRUE LEGEND NEVER DIES
    • Mostra profilo
    • http://www.plagimusicali.net/
    • E-mail
Lezioni di lingue - Romanesco
« Risposta #10 il: 09 Luglio 2007, 20:47:40 »
Anvedi..
Bella sè..se ribbeccamo.
E grazie dell'invito.
Se vedemio!
Carpe diem quam minimum credula postero

c_d_m

chiaraluna

  • Visitatore
Lezioni di lingue - Romanesco
« Risposta #11 il: 11 Luglio 2007, 21:40:57 »
Pijacce più botte che mozzichi de pane - prenderle di santa ragione
Quanno a tordi e quanno a grilli - alle volte bene e alle volte male
Ammazza quanto t'accolli - sei peggio di una sanguisuga
T'aribalto come 'n pedalo' - sto per farti male
Mejo 'mbriachi che bevuti - meglio brilli che passar guai
aò ma che t'abbuchi co a novargina? - quello che dici nn ha senso

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Lezioni di lingue - Romanesco
« Risposta #12 il: 12 Luglio 2007, 19:41:50 »
chiaraluna ha scritto:


aò ma che t'abbuchi co a novargina? - quello che dici nn ha senso

Questa è meravigliosa [:D]

Per me il romanesco è il dialetto che ha i modi di dire più fantasiosi e divertenti; ha anche un'espressività che mi ha sempre colpito: se dici la stessa frase in romanesco e in italiano puoi ottenere un effetto completamente diverso (al nord, per esempio, quella detta in romanesco piace molto di più e scatena spesso l'ilarità dei presenti).

Da leggere assolutamente, per gli amanti di questa lingua, i sonetti del Belli, a volte tragici, a volte da fare scoppiare dal ridere (ce n'è uno, Er voto (www.roma-o-matic.com/poesie.php3?cod_ric=89), che è da leggere con la voce di Bombolo: spettacoloso. Forte anche quest'altro(http://digilander.libero.it/ggbellimosetti/testi/er_miserere_de_la_sittimana_santa.htm)!
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"

Offline Amministratore

  • Responsabile Forum
  • Amministratore
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1623
    • Mostra profilo
    • http://www.plagimusicali.net
Lezioni di lingue - Romanesco
« Risposta #13 il: 12 Luglio 2007, 21:27:50 »
Queste sono vecchie ma sempre carine:

"Anvedi che cielo, me pare quello de windov 95"
"Quanno ride pare 'n cruciverba"
"Se li s-t-r-o-n-z-i- volavano atteravi a Fiumicino"
"Sei bella e profumata come 'n frutto de mare:'a cozza !"
"Ma che c'hai er portafojo foderato de cipolla che quanno l'apri te vie' da piagne ?"
"Sei tarmente s-t-r-o-n-z-o- che 'e mosche pe' statte sopra devono pia' er numeretto !"
"C'hai più complessi tu che er concerto der PRIMO MAGGIO"
"Sei talmente brutto che sì te vede la morte se gira, se gratta, se ne va e cambia mestiere!"
"C'hai er naso così lungo che se dici de no a tavola sparecchi."
"Te faccio due occhi neri che se te vede er WWF te protegge."
"C'hai er naso così lungo che se nascevi pecora te morivi de fame."
Marco - plagimusicali.net

chiaraluna

  • Visitatore
Lezioni di lingue - Romanesco
« Risposta #14 il: 12 Luglio 2007, 23:54:12 »
kraus ha scritto:

Er voto - che è da leggere con la voce di Bombolo

certo che immaginarlo con la voce di Bombolo è davvero troppo forte [:D]