Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - c_d_m

Pagine: 1 ... 3 4 [5] 6 7 8
61
Musica! / Primo Premio Mogol 2008
« il: 08 Giugno 2008, 13:25:40 »
Nella prima edizione,premiato Lorenzo Cherubini con "Fango", per il miglior testo in italiano di un brano musicale.


Grande Lorenzo....[;)]


62
Musica! / Wonder-ful
« il: 05 Giugno 2008, 17:31:05 »
Il cantautore statunitense Stevie Wonder sarà in tournée in Europa per la prima volta in oltre dieci anni e farà tappa in Italia, a Milano, alla fine di settembre.
Lo hanno riferito oggi in una nota gli organizzatori del tour.

L'artista -- 58 anni, che ha ricevuto 25 Grammy e il Lifetime Achievement Award -- inizierà il tour europeo l'8 settembre a Birmingham e lo concluderà il 28 settembre a Parigi.

Il cantautore si esibirà in Italia a Milano al Datchforum il 26 settembre.

"Grazie non si dice mai abbastanza. Questo tour è una celebrazione di vita, musica e ringraziamenti", ha detto oggi Wonder a Londra, alla conferenza stampa di presentazione del tour, prodotto da Live Nation.

Il prezzo dei biglietti -- che saranno in vendita prossimamente -- sarà di 46, 52, 60 e 90 euro (+ diritti di prevendita).


63
Musica! / Very Simple Minds
« il: 30 Maggio 2008, 17:18:25 »
LOS ANGELES (Reuters) - I cinque componenti dei Simple Minds, la band scozzese anni 80 famosa per successi come "Don't You (Forget About Me)", si riuniranno per la prima volta dopo 27 anni.

Il quintetto, composto da Jim Kerr, Charlie Burchill, Brian McGee, Derek Forbes, and Mick MacNeil - tornerà in uno studio di registrazione a giugno ed ha in programma di pubblicare "almeno due nuovi brani" prima della fine dell'anno, secondo un comunicato pubblicato sul sito Web della band.

Il cantante Kerr, 48, e il chitarrista Burchill, che hanno continuato a fare tour insieme con il nome dei Simple Minds, hanno detto che si tratta di un "esperimento carino, soprattutto perché cade nel 30 anniversario".

"Naturalmente sono eccitato per il fatto di lavorare con la band originale ancora una volta. Ho sempre creduto che quel giorno sarebbe venuto", ha detto Kerr in una nota online.

Kerr, che è stato sposato a Chrissie Hynde dei Pretenders e all'attrice Patsy Kensit, ha detto che l'ultima volta che la band ha lavorato insieme è stato per l'album "Sons and Fasciation/Sister Feelings Call" del 1981.

64
Chiacchiere in libertà / Rock politik?
« il: 30 Maggio 2008, 15:29:34 »
La sinistra canta per Silvio
Celentano celebra Berlusconi, Venditti sostiene Alemanno, De Gregori punta sul Cavaliere e Pino Daniele fa pace con la Lega. Ma che succede ai cantautori "progressisti"?  
 
Se continua così andrà a finire che cacceranno dal cuore del Cavaliere l'amato Mariano Apicella e si contenderanno il posto di nuovo "menestrello" al servizio di Berlusconi. Chi sono? Nientemeno che gli ex peggiori nemici di Silvio e del suo schieramento politco, che dopo mille anatemi paiono aver cambiato idea ed essersi, almeno in parte, convertiti al credo del Pdl.

Ha cominciato Celentano, all'indomani del primo discorso in Parlamento del leader forzista, dicendo: «Se non è un bluff, forse Silvio ci sta dimostrando che l'uomo quando vuole sa anche cambiare. Certo è presto per dirlo, ma il buongiorno a volte si vede dal mattino. Il mio sesto senso mi dice che lui è cambiato». Ancora più a destra si era spinto Antonello Venditti che, in occasione dell'elezione a sindaco di Roma di Gianni Alemanno, commentava: ««Voglio ricordare che quando era Ministro dell’Agricoltura era più a sinistra di molto dirigenti del centrosinistra. Molte persone di sinistra hanno votato per Alemanno perché era una delle poche persone votabili».

Parole sorprendenti e inattese, voci di solito tutt'altro che allineate che si mettevano in fila dietro il nuovo centrodestra. E ora attirano sempre più impensabili adepti. Come Francesco "il rosso" De Gregori che, dalle colonne di Vanity Fair, stabilia i fan: «Sono di sinistra e l'ho sempre detto. Ma non le appartengo: voglio avere la libertà di poter verificare sempre le mie scelte e quelle degli altri. Berlusconi ha una solida maggioranza e speriamo che la usi per modernizzare il Paese. Se ci riuscisse, non farebbe una politica di destra o di sinistra, ma soltanto il bene di tutti. Mi piace pensare a un unico Paese che, insieme, può trovare un modo per migliorare le cose».

Stupiti? Aspettate di sapere che ha detto Pino Daniele della Lega. Proprio lui che a Sanremo 2001 disse di Bossi: «È un uomo di m****… Mi fa schifo», oggi al Corriere dichiara: «Ora la Lega è più matura, equilibrata». E sostiene il metodo Berlusconi, almeno in fatto di "munnezza" a Napoli. «Stavolta le istutuzioni vogliono veramente intervenire per il bene della Campania - afferma -. Berlusconi fa bene a tenere il punto, ci vuole tolleranza zero contro chi ostacola l'operato delle istituzioni. Ha fatto il primo consiglio dei ministri a Napoli. Magari l'ha fatto per propaganda ma credo che ci sia della buona fede da parte sua. Ha dato un segnale forte alla malavita».

Per Daniele che sia il centrodestra a porre rimedio ai problemi non crea imbarazzi: «Gli artisti non fanni i politici, sono sensibili e vogliono il bene della gente. E se trovano qualcuno che a questo provvede, si schierano con lui». Apicella è avvisato. (Libero News)
 

65
Chiacchiere in libertà / Santoro vs Vasco
« il: 30 Maggio 2008, 15:26:44 »

Santoro: Vasco, che delusione
Annozero slitta al venerdì per far posto allo speciale sul rocker di Zocca e il conduttore scrive: «La Rai non ti ha reso onore»  
 
Seccato per esser stato spostato al venerdì, in concorrenza con la partita della nazionale contro il Belgio? Giammai. Michele Santoro è un signore. E lo slittamento di Annozero, chiesto dalla Rai per far posto allo speciale in onore di Vasco Rossi, l'ha trovato del tutto concorde. Almeno così dice lui nel Vaf blog sul sito della trasmissione. Anzi, sarebbe andato pure lui e tutto lo staff, al concerto, non fosse che - spostato il programma al venerdì - toccava a Santoro e agli altri di lavorare comunque quel giovedì. Disdetta! Ma non finisce qui, con le sviolinate e i salamelecchi di rito. Perché qualche bella frecciata alla Rai l'ha tirata, Santoro, nella lettera aperta indirizzata al rocker di Zocca.

«Quello che abbiamo visto non è uno spettacolo capace di raccontare la forza che sprigioni - scrive Michele Santoro -, ma un assemblaggio insensato di clip, interrotto a tratti da un Gene Gnocchi in crisi dì identità. Abbiamo dovuto leggere solo sui giornali di questa mattina i momenti più forti del concerto che non sono stati riportati, con la giusta evidenza, durante la diretta di ieri sera. Ma Vasco Rossi è superiore a queste cose. E Annozero pure».

Il succo è questo: ci scomodate dal giovedì penalizzando fortemente gli ascolti di questa settimana e lo fate per confezionare uno speciale mal fatto? La lettera di Santoro gronda fairplay da tutte le unghie. Tant'è vero che, rivela il Corriere della Sera, la decisione dell'azienda non era affatto piaciuta alla redazione della trasmissione, indispettita dal fatto che i vertici Rai non avesse consultato lo staff prima di disporre questo cambiamento di palinsesto. In scaletta, c'era una puntata tutta dedicata alla figura di Andreotti e al film che la tratteggia, Il Divo. Punizione o avvertimento politico per Santoro & Co., come gli interessati sospettano, probabilmente, o eccessiva suscettibilità da parte della redazione? (Libero News)
 



66
Musica! / WMA
« il: 29 Maggio 2008, 11:53:51 »
Wind premia la musica
Dopo il successo dell’anno scorso, tornano i Wind Music Awards. Condotta da Cristina Chiabotto e Rossella Brescia, una serata all’insegna della grande musica, con Zucchero, Ligabue, Bosè, Elisa, Giorgia, Ramazzotti, Venditti e molti altri ancora  
 


ROMA, 28 mag - Il successo dello scorso anno era pressoché scontato: concentrare in un’unica serata i migliori artisti italiani, ciascuno dei quali con due o più canzoni eseguite dal vivo, non poteva che essere un’occasione imperdibile per qualunque amante della buona musica. E infatti la prima edizione dei Wind Music Awards ha ottenuto un consenso andato ben oltre le aspettative. Zucchero, Ligabue, Gigi D’Alessio, Biagio Antonacci, Tiziano Ferro, Elisa, Nek, Venditti e altri ancora hanno regalato un galà musicale intenso ed emozionante.

Fedeli al motto: "squadra vincente non si cambia", anche quest’anno i premi musicali sponsorizzati Wind si terrano a Roma (non più all’Auditorium della Conciliazione, ma in quello di Valle Giulia) e saranno condotti da Cristina Chiabotto, madrina anche della scorsa edizione. Ad affiancarla sul palco, Rossella Brescia. La serata si terrà il 2 giugno e verrà mandata in onda in tv, in due prime serate su Italia1, il 4 e il 5.

Ancora una volta sarano premiati gli artisti che hanno venduto oltre 150.000 copie dei loro album e oltre 30.000 copie dei loro dvd. Tanto per intenderci nomi del calibro di: Miguel Bosè, Gigi D’Alessio, Elisa, Giorgia, Ligabue, Fiorella Mannoia, Gianni Morandi, Laura Pausini, Pooh, Eros Ramazzotti, Antonello Venditti, Zucchero, Giovanni Allevi, Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Nomadi.

I WMA vedranno poi la partecipazione, in qualità di ospiti, di grandi artisti internazionali. Mentre sul palco si susseguiranno nelle vesti di premiatori, personalità del mondo dello spettacolo, attori, comici e personaggi dello sport.

Spiega il direttore commerciale di Wind, Fabrizio Bona: «I Wind Music Awards suggellano il connubio di Wind con il mondo della musica, una relazione speciale che si è sviluppata e consolidata nel corso degli anni. Con questo evento, Wind intende dedicare alla musica italiana l’attenzione che merita per l’elevata qualità che, da sempre, la contraddistingue nel mondo».

Libero News



 

67
Musica! / The queen is back.
« il: 17 Maggio 2008, 09:04:22 »
Dopo 17 anni torna con un disco Donna Summer
 
Donna Summer era stata soprannominata "The Queen of Disco" dopo una serie di singoli di successo negli anni 70: adesso il nomignolo dà il titolo ad una nuova canzone inclusa nel suo primo album in studio dopo 17 anni.

Dopo aver allevato tre figlie, la Summer, che compirà 60 anni alla vigilia di capodanno, è ritornata in studio per registrare "Crayons", che ha una canzone intitolata "The Queen is Back".

"E' stato per divertimento, per il fatto che l'immagine della queen ha prevalso per così tanto", ha spiegato la cantante, che tra i suoi successi annovera "Hot Stuff" e "She Works Hard for the Money" e che ha venduto oltre 130 milioni di dischi, secondo il suo sito Web e ha vinto cinque premi Grammy.

Il disco, in uscita nei prossimi giorni, approderà in un mercato dove le cantanti "potrebbero essere le mie figlie", dice lei, aggiungendo di non sentire però la competizione.

"Non competo con le mie figlie, le incoraggio", spiega. "Qualsiasi cosa ottenga a questo punto è come la ciliegina sulla torta".



Reuters.

68
Musica! / FenomenalElio!!!
« il: 13 Maggio 2008, 17:57:21 »

69
Chiacchiere in libertà / Top of the parodie
« il: 13 Maggio 2008, 14:58:32 »
Linkate quì le più belle parodie musicali e non!!

http://it.youtube.com/watch?v=jpJRxsZPi_c

70
Chiacchiere in libertà / Nannibra
« il: 02 Maggio 2008, 14:58:06 »
In un suo brano recente,Fabri Fibra ospita la Nannini.....[:0]
...ditemi che ho fatto un brutto sogno.....[xx(][|)]

71
Musica! / Coldplay gratis
« il: 28 Aprile 2008, 18:30:01 »
LONDRA (Reuters) - Sarà disponibile gratis su Internet il primo singolo del nuovo album dei Coldplay, secondo quanto ha annunciato oggi la stessa band britannica attraverso il suo sito web.


I fans, si legge sul sito www.coldplay.com, potranno scaricare gratuitamente per una settimana "Violet Hill", primo singolo dall'album "Viva la vida or death and all his friends", a partire da dalle 13:15 (ora italiana) di martedì.

L'album uscirà in Gran Bretagna il 12 giugno e i Coldplay hanno anche annunciato due concerti gratuiti, uno al London's Brixton Academy il 16 giugno e l'altro al Madison Square Garden di New York il 23 dello stesso mese.

L'offerta di prodotti musicali gratuiti è una delle iniziative di marketing che più si stanno diffondendo negli ultimi tempi tra gli artisti, che in questo modo cercano di guadagnarsi il favore del pubblico e dei media.

Lo scorso anno l'album di Prince "Planet Earth" è stato disponibile in omaggio con una rivista per una settimana, mentre i Radiohead hanno raggiunto la vetta delle classifiche statunitensi e britanniche dopo aver reso scaricabile da Internet il proprio album "In Rainbows" in cambio di un'offerta libera.

La versione in vinile di "Violet Hill" uscirà in omaggio con il settimanale britannico New Musical Express a partire dal 7 maggio.

Queste strategie di marketing non favoriscono tuttavia le case discografiche, che a fatica cercano di tenere il passo e che recentemente hanno registrato considerevoli perdite a causa dei cambiamenti dell'industria musicale.

(Yahoo News)

72
Musica! / Potrebbe essere hit
« il: 15 Aprile 2008, 17:27:32 »
Ancora non è molto battuta nelle emittenti radiofoniche.E non so se mai lo sarà.Ma è molto fresca,e le sue sonorità sono leggere e nuove.
Si tratta di"Homecoming",canta Kanye West(feat Chris Martin).
Vi consiglio di ascoltarla [8D]

73
Festival di Sanremo / Sanremo porta frutto...
« il: 27 Febbraio 2008, 14:42:47 »
Musica e parole (copiate)
De Piscopo accusa la Bertè: il tuo brano è un plagio. E non solo il suo, peraltro: ecco l'elenco delle canzoni sospette  
 
Puntuali, piovono sul Festival le accuse di plagio. Più numerose che mai, questa volta, ad aggravare le pessime performance di un Sanremo in vertiginosa caduta di ascolti. Sul banco degli accusati, manco a dirlo, Loredana Bertè, che a questa 58esima edizione voleva laurearsi a pieni voti, davanti al pubblico, come autrice di valore. Tant'è che, aveva dichiarato, il premio della Critica intitolato alla sorella Mia Martini doveva essere suo.

La pensa diversamente Tullio De Piscopo, che a freddo lancia la bordata: «Il brano Musica e parole della Bertè è una cover di Ultimo segreto, cantato da Ornella Ventura nel 1988». «Dobbiamo fare subito una riunione della commissione e se il plagio sarà accertato - ha detto Pippo Baudo - bisognerà prendere dei provvedimenti. Sarebbe un colpo per la Bertè - ha aggiunto il presentatore - volevamo il colpo di teatro e forse lo abbiamo avuto».

Mal comune, mezzo gaudio. Secondo Tg2punto.it, Non finisce qui di Little Tony somiglia molto a Home di Michael Bublè, e A ferro e fuoco di Mario Venuti avrebbe lo stesso attacco di Sei nell'anima di Gianna Nannini. Somiglianza anche tra Il rubacuori dei Tiromancino che a molti ricorda un successo degli anni '60 di Gian Pieretti, Il vento dell'est. Cammina cammina di Amedeo Minghi ricorderebbe inoltre C'è un cuore che batte nel cuore di Antonello Venditti, Baciami adesso di Mietta
somiglia a Voglio vivere in campagna di Toto Cutugno, Signorsì di Rosario Morisco ricorda Jesahel dei Delirium e Ribelle di
Ariel.

Tg2punto.it, in onda dalle 10.00 alle 11.00 su Raidue, ne ha fatto una puntata dal titolo: San Remo, Patrono del Copia-Copia, con la consulenza del maestro Vince Tempera che spiega: «Dopo un secolo di musica leggera le combinazioni melodiche ed armoniche sono esaurite - dice il musicista - è quindi inevitabile che per comporre un motivo orecchiabile si finisca col ripetere frasi musicali già scritte». Tutti assolti, quindi? (Libero News)
 
 
 

74
Musica! / Video killed the radio star
« il: 16 Febbraio 2008, 22:34:48 »
Discussione dedicata ai video musicali più belli mai realizzati fin'ora.

"Thriller",di Michael Jackson.
Il più bello di tutti i tempi.
In assoluto.
[;)]
http://it.youtube.com/watch?v=AtyJbIOZjS8

75
Musica! / Pooh.Non chiamatele cover...
« il: 30 Gennaio 2008, 16:32:11 »


E' il primo disco della loro carriera in cui cantano canzoni di altri, ma guai a chiamarlo un album di cover: i Pooh tornano con un cd sulla "generazione beat" degli anni 60, per ricordare gruppi che hanno indubbiamente avuto meno fortuna di loro, nonostante canzoni importanti.

"Ci piaceva l'idea di essere i portavoce, i testimonial di un certo periodo", spiega in una intervista a Reuters l'inossidabile quartetto, che nel 2006 ha festeggiato i 40 anni insieme, definendo "Beat Regeneration" -- che uscirà il primo febbraio ed è già di platino con le prenotazioni -- un disco "coraggioso".

"Volevamo metterci in gioco facendo canzoni di altri, è stata una bella avventura che ci è piaciuta molto, e per ora abbiamo riscontri entusiasti", sottolinea Dodi Battaglia, che insieme a Robi Facchinetti, Red Canzian e Stefano D'Orazio rappresenta il gruppo più longevo della storia della musica.

"Ma non amiamo chiamarlo un disco di cover, è una rilettura... E' vero che noi abbiamo sempre cantato cose nostre e questa è stata un'idea che ha acceso nostri entusiasmi", spiega Robi Facchinetti.

Il disco -- partorito dopo oltre un anno di lavoro -- raccoglie 12 brani della metà degli anni 60, dalla "Casa del sole" dei Bisonti del '65 (già "The house of rising sun" degli Animals) -- attualmente singolo trasmesso dalle radio -- a "Che colpa abbiamo noi" dei Rokes del '66, "Nel cuore e nell'anima" ('67) degli Equipe 84 e "Gioco di bimba" ('72) delle Orme.

Dodici canzoni che i Pooh avrebbero voluto scrivere e che da marzo porteranno in un tour in mezza Italia.

"Quando abbiamo iniziato a lavorarci abbiamo ascoltato migliaia di dischi dell'epoca e alla fine abbiamo scelto queste canzoni, talmente belle che ci sembrava fosse un peccato finissero nel dimenticatoio", sottolinea Red Canzian.

"Abbiamo scelto queste perché le sentivamo più nostre, si prestavano ad interventi a livello di arrangiamenti, per arrivare ad un risultato che potesse giustificare il perché noi ad oggi abbiamo deciso di fare questo disco", racconta Robi.

Dei gruppi in questione nessuno ha ascoltato le nuove versioni, anche se tutti si vedranno recapitare il cd venerdì prossimo.

"Abbiamo contattato Mogol, perché abbiamo un po' stravolto un suo pezzo e gli abbiamo chiesto il benestare e poi Aldo Tagliapietra delle Orme, che ha suonato il sitar nell'introduzione di '29 settembre', ma nemmeno lui ha ancora sentito il pezzo", spiega ancora Red.

Ma se così tanti gruppi si sono persi per strada nel corso degli anni, qual è il segreto dei Pooh, da più di otto lustri sulla cresta dell'onda?

"Credo che la nostra fortuna sia il fatto che ci siamo incontrati noi quattro. Abbiamo lavorato molto e dormito poco, sempre pronti a lavorare, pianificare, inventare".


(Yahoo)

Pagine: 1 ... 3 4 [5] 6 7 8