Autore Topic: Per chi ama la classica  (Letto 4547 volte)

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« il: 10 Febbraio 2007, 23:53:45 »
Cosa vi garba di più della musica classica?

Nel mio caso, il '700 e il primo '800, dunque Mozart, Haydn, Beethoven (Bach devo ancora scoprirlo), ma m'interessa anche il resto del XVIII secolo. Da 16 anni ascolto musica classica quasi ogni giorno.


"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"


Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« Risposta #1 il: 14 Febbraio 2007, 17:11:29 »
Visto che ti è garbata la Sinfonia 40, prova anche la Piccola musica notturna KV 525 (Eine kleine Nachtmusik) e il Concerto per pianoforte n. 21 KV 467. Di Beethoven posso consigliarti il 5° Concerto per pianoforte (detto "Imperatore") e le Sonate per pianoforte in generale. Sono tra le cose più belle mai scritte! [:)]
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"


Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« Risposta #2 il: 01 Marzo 2007, 19:52:31 »
Altre cose belle da ascoltare sono:

le ultime Sinfonie e i Concerti per pianoforte di Mozart (specie quelli dal n. 20 al 27), le Sonate per piano di Beethoven (consiglio quelle intermedie per prime, sono comprese tra l'op. 31 e l'op. 101), la prima Ballata in sol minore di Chopin e i suoi Valzer (ah, dimenticavo quelli di J. Strauss jr, regolarmente eseguiti a Capodanno)... Ma c'è ancora molto altro che merita l'ascolto, devo un po' riordinare le idee [:)]
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"

Offline Lidio78

  • Utente normale
  • ***
  • Post: 122
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« Risposta #3 il: 06 Marzo 2007, 09:15:14 »
Sono un appassionato dell'800-900.
Beethoven (la Pastorale, la settima e la nona in vetta), Musorgskij,  Debussy (i Troix nocturnes, la massima espressione del simbolismo musicale), Ravel, Stravijnski, Part ecc.. ecc...

Spero che qualcun'altro, in questo forum, apprezzi..[:)]
 

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« Risposta #4 il: 06 Marzo 2007, 22:22:21 »
Anche a me piace un monte la Settima! Una delle più potenti creazioni della mente umana: a margine consiglierei anche il Trio dell'Arciduca op. 97, le Sonate per violoncello e la Sonata "Primavera" per violino ep pianoforte. Sono cose bellissime.
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"

Offline Leonardo

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 3
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« Risposta #5 il: 13 Aprile 2007, 11:32:05 »
Di Beethoven adoro la terza,la quarta, la quinta , la settima e la nona.
Di Mozart vado in estasi per il requiem (anche se in parte composto da Sussmayr).
Mi piace anche il Peer Gynt di Grieg e la quinta di Mahler.
 

Offline Lidio78

  • Utente normale
  • ***
  • Post: 122
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« Risposta #6 il: 26 Aprile 2007, 18:19:56 »
Citazione:
Messaggio di Leonardo

Di Beethoven adoro la terza,la quarta, la quinta , la settima e la nona.
Di Mozart vado in estasi per il requiem (anche se in parte composto da Sussmayr).
Mi piace anche il Peer Gynt di Grieg e la quinta di Mahler.




Bravo, bravissimo, la quinta di Mahler.[:D]
 

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« Risposta #7 il: 25 Maggio 2007, 15:27:49 »
Ultimamente sto (invano) cercando di capire le Variazioni Goldberg di Bach eseguite da Glenn Gould. Evidentemente bisogna ascoltarla un monte di volte per arrivare a comprendere e amare questa musica. D'altronde ho sempre pensato che Beethoven sia per l'adolescenza, Mozart per la giovinezza e Bach per la maturità (se non la vecchiaia).
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"

Offline Elice

  • Utente junior
  • **
  • Post: 83
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« Risposta #8 il: 25 Maggio 2007, 16:43:11 »
La musica classica la ascolto a periodi e cmq cose abbastanza conosciute e semplici:

Di Beethoven mi piace sicuramente più la settima rispetto alla nona.

Di Mozart il flauto magico e Don Giovanni poi altre ma non mi ricordo il nome

Ancora mi piace moltissimo il Bolero di Ravel, la musica settecentesca in genere come Vivaldi e straordinario Bach con la "toccata e fuga" un titolo che ho preso a esempio della mia attuale vita [:D]

Il mio strumento preferito in assoluto è il pianoforte: Litz su tutti,
ma preferisco sentirlo suonare dal vivo.

Ultimamente mi sto interessando di opera lirica.
Come due note che volano nel cielo

La musica è finita.

Offline Elice

  • Utente junior
  • **
  • Post: 83
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« Risposta #9 il: 25 Maggio 2007, 16:49:03 »
Citazione:
Messaggio di otrebla86

io amo strauss(il figlio)
mi piace anche la famosa marcia di radetzky del padre.



Concordo [:)]
Come due note che volano nel cielo

La musica è finita.

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« Risposta #10 il: 25 Maggio 2007, 18:10:28 »
<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">Citazione:<hr height="1" noshade id="quote">Messaggio di Elice

La musica classica la ascolto a periodi e cmq cose abbastanza conosciute e semplici:

Di Beethoven mi piace sicuramente più la settima rispetto alla nona.

Di Mozart il flauto magico e Don Giovanni poi altre ma non mi ricordo il nome

Ancora mi piace moltissimo il Bolero di Ravel, la musica settecentesca in genere come Vivaldi e straordinario Bach con la "toccata e fuga" un titolo che ho preso a esempio della mia attuale vita [:D]

Il mio strumento preferito in assoluto è il pianoforte: Litz su tutti,
ma preferisco sentirlo suonare dal vivo.

Ultimamente mi sto interessando di opera lirica.
[/quote]

Per la musica lirica può essere esaltante ascoltare le opere di Verdi, Rossini e le altre di Mozart (come il Ratto dal Serraglio, le Nozze di ****ro, il Così Fan Tutte, oltre a quelle che hai citato). Mozart e Beethoven in particolare meritano l'ascolto di tutto ciò che hanno scritto, perché ci sono veramente delle sorprese splendide anche nelle loro opere minori (ammesso che di opere minori si possa parlare)...

Altri autori eccellenti: Mendelssohn, Brahms, Chopin (consigliato per i più romantici), Schubert (specie i Lieder per canto e pianoforte), Dvorak (feroce e appassionato).
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« Risposta #11 il: 14 Dicembre 2007, 09:52:50 »
Se non sbaglio, nei primi anni '90 venne organizzata un'esecuzione allo stadio della Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven, un'opera assolutamente splendida e facilmente accessibile (come molta della musica di Beethoven, del resto: anche i bambini ne restavano impressionati). Secondo i telegiornali si trattò di un successo (13.000 spetattori), tuttavia l'esperimento non venne più ripetuto. Un peccato perché la classica può donarci gioie intensissime e, con un po' di impegno, si può arrivare a conoscere centinaia di composizioni d'immenso valore. Nella sua breve vita Mozart scrisse almeno duecento capolavori, lo stesso Beethoven segnò un'epoca con le sue Sinfonie e i suoi Concerti (immortali il Quinto per pianoforte e quello per violino), Haydn elettrizzava gli spettatori con le sue trovate (nella Sinfonia degli Addii gli orchestrali abbandonano via via il loro posto, sicché al termine dell'opera rimangono a suonare in due; nella Sinfonia "la Sorpresa", un violentissimo colpo di timpani sveglia gli eventuali ascoltatori assopiti secondo quanto si proponeva lo stesso autore; in un'altra sinfonia prescrive di eseguire un minuetto alla rovescia, ovvero partendo dall'ultima nota per arrivare alla prima e viceversa), i romantici - Chopin, Mendelssohn, Brahms, Bruckner - espressero le più profonde passioni nella loro musica.
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"

Offline Sam

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 18
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« Risposta #12 il: 16 Dicembre 2007, 18:24:43 »
Josquin DESPREZ
(Saint-Quentin, Picardia, 1450-55 ca. - Condé-sur-l?Escaut, Picardia, 27 Agosto 1521).

SALVE REGINA a cinque voci
La data di pubblicazione risale nel febbraio 1502.
Questa composizione polifonica (dell'illustre antifona mariana, popolarissima presso i polifonisti fiamminghi) fu inviata in dono a Ercole I il 24 febbraio 1502 da Sigismondo Cantelmo, conte di Sora. Il mottetto è organizzato attorno a una struttura semplice, di comprensibilità immediata, che si fonda sulla combinazione di due tecniche, entrambe applicate all'antifona gregoriana del "Salve Regina".

SALVE REGINA

Salve Regina, Mater misericordiae,
Vita, dulcedo et spes nostra, salve.
Ad te clamamus, exsules filii Hevae,
ad te suspiramus, gementes et flentes
in hac lacrimarum valle.
Eja ergo, advocata nostra,
illos tuos misericordes oculos ad nos converte,
et Jesum, benedictum fructum ventris tui,
nobis, post hoc exsilium, ostende.
O clemens, o pia, o dulcis Virgo Maria.


Questo tipo di composizione vocale, è di difficile fruizione. Per arrivare ad ascoltare un genere prettamente fattodi voci che si incrociano all'unisono, bisogna avere una certa predisposizione.

Sam
 

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« Risposta #13 il: 16 Dicembre 2007, 18:28:20 »
Non conosco la polifonia fiamminga, ma sono curioso: se non sbaglio la Naxos aveva pubblicato qualcosa. Alcune composizioni sono d'una complessità sovrumana (32 voci, mi pare), ma devono essere molto interessanti...
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"

Offline Sam

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 18
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Per chi ama la classica
« Risposta #14 il: 17 Dicembre 2007, 14:47:43 »
kraus ha scritto:

Non conosco la polifonia fiamminga, ma sono curioso: se non sbaglio la Naxos aveva pubblicato qualcosa. Alcune composizioni sono d'una complessità sovrumana (32 voci, mi pare), ma devono essere molto interessanti...


E' sicuramente una musica "complessa", che chi si avvicina per la prima volta si può trovare davanti qualcosa di poco fruibile, a meno che non si è predisposti a questo genere musicale. Perché si tratta anche di predisposizione da parte di un qualsiasi compositore.
Si, la Naxos riguardo Josquin ha pubblicato diversi titoli importanti, ma anche la Tactus ha pubblicato composizioni vocali di compositori persi nella notte dei tempi.

Sam