Autore Topic: Gabriele a Sanremo!  (Letto 5241 volte)

Offline Matvej

  • Utente junior
  • **
  • Post: 61
    • Mostra profilo
    • E-mail
Gabriele a Sanremo!
« il: 02 Marzo 2007, 14:41:31 »
Un grande artista sconosciuto vede Sanremo, gli cadono (giustamente) le braccia e propone un'idea incredibile: http://sanremo2008.blogspot.com/. Che ne dite?




Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Gabriele a Sanremo!
« Risposta #1 il: 03 Marzo 2007, 14:24:28 »
Sui compensi scandalosi che prendono i presentatori sono assolutamente d'accordo con lui.
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"


Offline Matvej

  • Utente junior
  • **
  • Post: 61
    • Mostra profilo
    • E-mail
Gabriele a Sanremo!
« Risposta #2 il: 09 Marzo 2007, 14:02:25 »
Per sostenere Gabriele, cliccate su OK all'indirizzo http://oknotizie.alice.it/go.php?us=29b050b856fb60bc.

Offline istriceverde

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 49
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Gabriele a Sanremo!
« Risposta #3 il: 09 Marzo 2007, 15:02:30 »
Mi dispiace, ma penso che siate degli ingenui.
A Sanremo è tutto deciso a tavolino dalle case discografiche, avete mai visto un partecipante autoprodotto?
Anche i giovani hanno un angelo custode alle spalle![}:)]
Poi non voto una persona senza sapere come canta, anche io canto meglio della svizzera, ma non per questo voglio andare a Sanremo.
Quello che suggerisco a questo Gabriele è di fare un sito con sette o otto canzoni SUE e vedere quanti se le scaricano, magari chiedendo anche un commento...sarebbe una strada alternativa.
Poi qualche discografico magari lo contatta e il gioco è fatto.
Pensate un po' a questo Sanremo, un esempio, la prediletta di Renato Zero non sa cantare, magari crescerà, ma ora non è a livello di esporsi in pubblico...eppure c'è arrivata, chissà perché?[}:)]
La TV è come medusa, se la guardi ti pietrifica.

Offline Amministratore

  • Responsabile Forum
  • Amministratore
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1623
    • Mostra profilo
    • http://www.plagimusicali.net
Gabriele a Sanremo!
« Risposta #4 il: 09 Marzo 2007, 19:12:04 »
Approvo tutto ciò che ha detto Istriceverde. Per arrivare a Sanremo ci possono essere diverse strade:
1) Etichetta discografica che ti prende VERAMENTE sul serio (tanti ti fanno incidere un cd solo per farlo ascoltare alla "mamma" dicendoti che un domani questi pezzi le passeranno le emittenti radiofoniche)
2) Avere un contratto sempre con l'etichetta discografica, dando per scontato che questa (se ti prenderà di buon occhio) concorderà con altre etichette il tuo "futuro"
2) Avere grandi conoscenze nel campo della musica (parenti e/o amici)
3) Essere parente con qualche grande della musica o con qualche grande compositore o autore di testi
4) Avere un pò di soldi da "comprare" il tuo futuro (ho un amico che doveva passare le selezioni per Sanremo è non dico neanche quanti soldi hanno cercato)
5) Essere donna, avere una bella presenza, una voce intonata. Su questo aspetto, c'è la concorrenza su chi potrà mantenere più a lungo la dignità (a buon intenditore, poche parole).

Purtroppo, sappiamo benissimo che chiunque abbia una bella voce o sappia cantare vorrebbe mostrarsi al pubblico attraverso una vetrina famosa, quale Sanremo.
Il sottoscritto compone e canta in pubblico da oltre 10 anni. Anche io vorrei partecipare a Sanremo (non per vincere, intendiamoci, ma per portare la mia musica dentro il cuore della gente) ma di certo non vado a sbandierarlo a destra e sinistra, chiedendo aiuto tramite internet.
Il mensionato Sig. Gabriele, dovrebbe seguire il consiglio di Istriceverde, ovviamente dopo aver depositato alla Siae i suoi brani, sperare che qualche etichetta lo contatti e prepararsi a qualche "baratto" o a qualche ripartizione di compensi non tanto convenienti.
Ovviamente, la mia è solo un'opinione.
Marco - plagimusicali.net

Offline Matvej

  • Utente junior
  • **
  • Post: 61
    • Mostra profilo
    • E-mail
Gabriele a Sanremo!
« Risposta #5 il: 09 Marzo 2007, 21:38:36 »
Se sostengo questa iniziativa è più per il suo valore provocatorio che perché pensi che possa avere successo... Comunque il mio amico Gabriele non intenderebbe partecipare a Sanremo come cantante, ma come presentatore-intrattenitore...

Offline istriceverde

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 49
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Gabriele a Sanremo!
« Risposta #6 il: 09 Marzo 2007, 22:36:05 »
Concordo solo in parte su quello che hai detto.
Non è proprio tutto così, è un po'un dato di fatto che nello spettacolo si vada avanti a suon di trombate, come è un dato di fatto che è una scusa che fa comodo a chi non ha il fegato di provarci.
Ora ti racconto una cosa, io ho lavorato parecchio nel mondo dello spettacolo, facevo il video-editor per le maggiori testate, satellitari e non.
Ho studiato vent'anni, mi sono costruita una professione, ho fatto stage senza beccare un quattrino, lavorando di sera in pizzeria per pagarmi l'affitto.
Prima sono stata assunta in una casa di produzione, poi mi sono messa in proprio e lavoravo tanto, nonostante crisi economiche varie ero sempre a galla e lavoravo anche dodici ore al giorno perché rispetto ad altri avevo un grande gusto estetico poi, i grandi della TV hanno deciso che gli spettatori sono ignoranti e hanno bisogno di programmi adatti alla loro cultura, sai perché?
Perché è più facile fare programmi imbecilli, hai meno spese, io sono arrivata al punto di ritrovarmi alle 2 di notte con una giornalista che mi ha chiesto facendo un servizio sulla comunità europea DI CHE COLORE E' LA BANDIERA DELLA FRANCIA[}:)][}:)][}:)]
I compensi per i montatori video televisivi sono passati da 50€ all'ora netti del 2000 a 25€ lordi del 2005, lo sai perché? Perché mentre prima ci voleva cognizione artistica per fare i programmi televisivi, ora basta saper usare un computer perché per le stupidate che fanno non ci vuole una gran mente!
Allora sai che succede? I ragazzi che fanno i corsi europei di sei mesi vengono catapultati soli nelle sale di montaggio e pagati 25€ lordi al giorno[V] e se vuoi lavorare devi abbassare i prezzi poi ti ritrovi con questi poveracci a cui tenti di insegnare qualcosa che ti chiamano alle 2 di notte perché devono andare in emissione e non sanno che problema c'è nel loro progetto[}:)] C...O!!!E io faccio quadri che mi diverto di più![xx(][xx(]
E ti assicuro che questa cosa non finirà, perché dopo il Grande Fratello tutti pensano che fare televisione sia una stupidata e lo possono fare tutti! Allora ci saranno altri poveri ragazzi che dopo un grande corso di sei mesi penseranno a fare televisione e avranno altre capre da sfruttare!Fino a quando in Italia ci saranno più scrittori che lettori sarà sempre così.
Nella musica è lo stesso dal punto di vista culturale, ma le raccomandazioni non sono poi così tante.
Conosco un Artista che riceve ogni giorno un sacco di demo, SE LE ASCOLTA TUTTE e poi si arrabbia perché non ce n'è una che si salva.
In un anno su 5000 ne troverà dieci buone di cui due sono ottime.
Li chiama tutti e dieci e ai due che fanno bene propone qualcosa, agli altri cerca di dare consigli su come crescere bene.
Poi non pensare che Sanremo sia il top, molte radio lo boicottano al punto che a volte ci sono belle canzoni che non fanno passare perché altrimenti sono costretti a mettere un Cristicchi al costo di un Albano e un Jonny Dorelli per la par condicio!
Piuttosto Castrocaro o altri eventi MA NON SANREMO!
Non ti sei mai chiesto che fine ha fatto quel ragazzo bruttino che ha vinto il festival l'anno scorso nei giovani? E Laura Pausini non sarà bella!!Anche se non mi piacciono le sue canzoni non posso dire che non sa cantare! La musica è diversa, se una bella ragazza canta male, oppure non ha niente di speciale stai sicuro che più di un anno non dura, certo, ci sono i furbi che lo sanno e questo anno lo sfruttano al meglio, ma anche con un grande produttore stai sicuro che se non sanno fare non vanno.
Il problema è che queste persone sono un buon investimento perché dopo un lustro si levano dalle palle e il discografico ha meno problemi e può cercare qualcun altro da pagare nulla e far rimanere alle stelle per poi mandarlo via quando la sua luce è esaurita.
Il risultato? Si rubano risorse a chi vale veramente.
Ascolta me, se sei convinto di valere molto, non hai bisogno di Sanremo, suoni da più di dieci anni? Bene! Prova ad alzare il prezzo e vedi se ti chiamano ancora, già lì hai una risposta. Continua a partecipare ai concorsi, anche quelli piccini, l'importante non è vincere, ma partecipare e farsi vedere.
Costruisci il tuo futuro su basi solide e non sull'immagine.
La canzone di Cristicchi è carina, non c'è dubbio, ma pensi che se a Sanremo Nannini, Ferro &C fossero stati concorrenti avrebbe vinto?
Ormai è il concorso delle scarpe vecchie e delle scarpe con la zeppa, Cristicchi e Silvestri sono serviti solo a fare pubblicità a Nada, a Albano e a gente simile, così col disco di Sanremo, la gente che non sa usare internet, compra tutto e porta soldini ai pezzenti.
INTERNET E'IL FUTURO DELL'ARTE, NON LA TELEVISIONE!!
Io ho comprato solo una canzone e gli altri se ne vadano a quel paese!
L'ora dei CD con una canzone sola da ascoltare e le altre che fanno schifo al costo di 20€ è FINITA!!![:D]

Grazie a tutti quelli che sono arrivati fino in fondo...mi sono sfogata[;)]
La TV è come medusa, se la guardi ti pietrifica.

Offline Amministratore

  • Responsabile Forum
  • Amministratore
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1623
    • Mostra profilo
    • http://www.plagimusicali.net
Gabriele a Sanremo!
« Risposta #7 il: 09 Marzo 2007, 23:34:32 »
Il mercato ormai si è rovinato!
17 anni fa facevo il Mix-Jockey nelle emittenti e nelle feste private. Allora si poteva andare a "suonare" tranquillamente (senza problemi di Siae, Enpals e via dicendo). Poi col passare del tempo, guarda caso, tutti diventavano mix-jockey (e si facevano chiamare anche Deejay) e queste brave persone andavano a mettere 2 dischi in battuta per pochissimi soldi.
Oggi non è che sia diverso, è anche peggio! Le persone iscritte alla Siae e all'Enpals, che per lavorare devono pagare le tasse, farsi vidimare il cosiddetto libretto di lavoro e debbano andare a fare pianobar per almeno 300-350 euro, si vedono "fregare" il posto di lavoro da un ragazzino che sa utilizzare un pc, che sa i trucchetti del file-sharing per scaricare basi, che sa configurare una scheda video ad un proiettore. Tutto questo per fare la serata di karaoke e per chiedere non più di 100 euro.
E' normale che il gestore di un locale chiami lui, a prescindere se è bravo e intonato.
Purtroppo i tempi sono cambiati, adoro internet ma da quando è entrata prepotentemente nelle nostre vite si è perso il gusto di andare in un negozio di dischi ad ascoltare il cd del momento (per poi magari acquistarlo), si sta anche perdendo il gusto di andare ai concerti (ormai 'co sti videofonini...).
L'ho già detto, a me piacerebbe fare sanremo, più che altro per levare il prurito, ma confesso che punto ad altro e, precisamente, a scrivere per gli altri.
Almeno in questo settore, credo che non ci sia tantissimo da valutare.
Marco - plagimusicali.net

Offline istriceverde

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 49
    • ICQ Messenger -
    • MSN Messenger -
    • AOL Instant Messenger -
    • Yahoo Instant Messenger -
    • Mostra profilo
    • E-mail
Gabriele a Sanremo!
« Risposta #8 il: 10 Marzo 2007, 10:20:27 »
L'Enpals è una cosa particolare, però da una parte forse è meglio dell'INPS.
Riguardo ai negozi di dischi, anche io ne ho comprati molti, però non mi è mai capitato di poterli ascoltare prima.
Se andavo nei negozi piccoli, mi dicevano di non poterli scartare, nei grandi trovi solo con le cuffie del pre-ascolto i brani più commerciali.
In intermet io sono abbonata a un noto negozio di dischi on line e puoi ascoltare una parte del brano prima di comprarlo, qualsiasi brano.
Riguardo ai concerti ci vado ancora, ma solo dove sono sicura di non trovare gente che "poga", l'ultima volta uno che faceva questa cosa mi ruppe due costole! E' un po' il discorso degli stadi.
Riguardo alla musica dei locali, sono d'accordo con te, però, anche qui non è bene generalizzare, ci sono ancora locali che fanno sentire buona musica e la gente li apprezza, l'unico problema è che non lavori con la tua musica, ma con quella degli altri.
Forse ci vorrebbe una realtà come quella di San Francisco, la gente suona per strada e i discografici girano tutti i giorni per scoprire nuovi talenti...l'ho visto io! Passando sentivo della buona musica, mi sembravano molto bravi, il mio pensiero da italiana era "Perché così bravi suonano per strada?", ho voluto comprare un loro cd, quasi per aiutarli, IN QUEL MENTRE E'ARRIVATO UN DISCOGRAFICO, gli ha detto di non aver sentito nulla di più bello e facendogli i complimenti gli ha dato un biglietto da visita.
Da noi per strada suonano solo gli zingari con il violino o la fisarmonica, oppure gli extracomunitari col piffero che suonano la colonna sonora del Titanic!![}:)][:(] e la gente, se ti metti a suonare anche bene, pensa che sei poveraccio o un drogato, senza poi contare la SIAE che ti rompe le balle anche se suoni in pubblico brani solo tuoi!
Forse bisognerebbe fare una rivoluzione pacifica, occupare i centri storici con la musica di strada, ne avrebbero giovamento anche le città che si ritroverebbero musicisti al posto di balordi.
Un problema ci sarebbe però, la gente che si lamenta del rumore! Chissa perché delle campane non si lamenta mai nessuno[?][?]
Non ne usciamo più!![V][V][V]
La TV è come medusa, se la guardi ti pietrifica.

Offline Matvej

  • Utente junior
  • **
  • Post: 61
    • Mostra profilo
    • E-mail
Gabriele a Sanremo!
« Risposta #9 il: 21 Marzo 2007, 17:40:45 »
Gabriele mi ricorda che per sostenere la sua iniziativa il sito è questo: http://poll.pollcode.com/jMM_result_duplicate