Autore Topic: Progetti per il futuro (anteriore)  (Letto 1600 volte)

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Progetti per il futuro (anteriore)
« il: 26 Dicembre 2007, 23:29:31 »
Bene, bene, dopo il 16 gennaio il mio ufficio sbaraccherà e mi ritroverò di nuovo nel rutilante mondo della disoccupazione (traduzioni a parte). [:(] Mi sa che ricomincerò le famose (e inutili) lezioni di hindi interattivo perché non sopporto l'idea di passare tutto il giorno e tutti i giorni a casina. E ovviamente cercherò un'altra occupazione, magari all'èsterolo.


"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"

Offline c_d_m

  • UTENTE STORICO
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1985
  • A TRUE LEGEND NEVER DIES
    • Mostra profilo
    • http://www.plagimusicali.net/
    • E-mail
Progetti per il futuro (anteriore)
« Risposta #1 il: 27 Dicembre 2007, 09:55:02 »
Certo...naturale...
Credo che tutti oramai il giorno d'oggi cerchino una nuova occupazione all'estero...
Che ce vole...sta quì dietro...[:0]
Carpe diem quam minimum credula postero

c_d_m

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
Progetti per il futuro (anteriore)
« Risposta #2 il: 27 Dicembre 2007, 10:32:31 »
Forse una mia cugina bilaterale di quinto grado può ospitarmi a Saragozza, poi si vedrà... "Fra un po', oltre a tantissimi immigrati, in Italia avremo un sacco di emigrati; è solo questione di tempo..." (Da T. Pace, Il pessimismo non può morire)  [:(]
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"