Autore Topic: L'ultimo libro acquistato (e/o letto)  (Letto 1532 volte)

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
L'ultimo libro acquistato (e/o letto)
« il: 16 Febbraio 2008, 17:44:57 »
Lo so. Un topic serio aperto da me può esser fonte di sorpresa & meraviglia, ma ogni tanto ha qualche black-out pure il sottoskraus. Comunque parto io per motivi biologici:

- Allora Kraus, può dirci qual è l'ultimo libro che ha comprato?
- Beh, veramente l'ho avuto in omaggio, ma se proprio siete curiosi curiosi di saperlo ve lo dico:

L'Alvergnate in tasca - Evasioni
di Jean Roux





"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"


Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
L'ultimo libro acquistato (e/o letto)
« Risposta #1 il: 28 Febbraio 2008, 18:04:52 »
Oggi avrei dovuto comprare un disco, invece ho preso un libro:

Niccolò Ammaniti, Io non ho paura

Un autore che scrive poco, ma quando lo fa ti prende dalla prima all'ultima lettera. Consiglio vivamente "Fango" e "Come Dio comanda", libri davvero trascinanti.
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"


Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
L'ultimo libro acquistato (e/o letto)
« Risposta #2 il: 06 Marzo 2008, 18:22:25 »
D. Antoleariu, Lo specchio a rovescio. Poesie in cantina

Il poeta italo-romeno Devid Antoleariu scopre un bel giorno nel seminterrato di casa sua una raccolta di componimenti in versi biatonici e, dopo averli letti più e più volte, scopre che li aveva scritti egli stesso quindici anni prima. Salta letteralmente come una pentola a pressione, però, quando nell'ultima poesia scorge un'autoprofezia: "Fra quindici anni tornerò / a leggermi in incognito". Da quel giorno comincia l'ossessione che lo condurrà ad assassinare l'odiata suocera e tutto l'entourage dei cognati...

(Dalla quarta di copertina)
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"

Offline kraus

  • Utente storico e geografico
  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 2026
    • Mostra profilo
    • E-mail
L'ultimo libro acquistato (e/o letto)
« Risposta #3 il: 06 Maggio 2008, 17:35:29 »
G. Faletti, Pochi inutili nascondigli

Non ce l'ho ancora a tutti gli effetti, l'ho solo ordinato alla FNAC, ma dovrebbe arrivare di qui a pochissimi giorni. I piccoli stralci che ho letto sui giornali promettono bene: sette racconti crudeli e tanto pulp, giusto per tenersi allenati...
"La fatica in salita per me è poesia" (M. Pantani)
"A nde cheres de cozzula Jubanna? Si no t'hamus a dare pane lentu"

Tessera #1 del club "Rivogliamo l'icona col ciuccio"